ffffffffffffffffffff

Visite totali: 10856

www.cardile.org

Regolamento interno TarantaMed

Titolo I
Della denominazione e scopo della manifestazione

Art. 1. L’Associazione Culturale e sportiva “Martiri Riccio” organizza in via esclusiva e principale la manifestazione dal titolo “TarantaMed”.
Art. 1.1. La manifestazione prende il nome di “Taranta” in riferimento al ballo della taranta diffusasi nel Mediterraneo, di qui la parola “Med”.

Art. 2. La manifestazione localizzata a Cardile, centro geografico del Parco nazionale del Cilento, si propone con il territorio cilentano quale palcoscenico della musica legata alla danza della taranta, riconducibile al fenomeno del tarantismo che nel passato colpì anche le contrade cilentane come testimoniato da alcune ricerche scientifiche dell’Università di Salerno. Pertanto, nel logo dell’evento, la rappresentazione dei tre cerchi, che si intrecciano e che richiamano l’utilizzo del tamburello durante la danza, valorizzano l’idea della manifestazione “Taranta Med”, la quale intende unire in unico abbraccio le tre realtà musicali dei continenti che si affacciano sul Mediterraneo: Europa, Africa e Asia.
Art. 2.1. L’evento si propone come obiettivo quello di far conoscere ai visitatori intervenuti alla manifestazione, la storia, le tradizioni, la gastronomia e l’artigianato mediante uno scambio internazionale, interculturale e interregionale.
Art.2.2. Nel contesto della manifestazione saranno invitati alcuni gruppi musicali emergenti, insieme a gruppi ormai affermati nella musica popolare, nazionali e internazionali del bacino del Mediterraneo.

Titolo II
Del luogo e tempo di svolgimento

Art.3. Alla presenza dei sindaci dei comuni partecipanti che daranno insieme un saluto di indirizzo, si aprirà la manifestazione con la partecipazione degli sbandieratori che creeranno con le bandiere, a ritmo di tamburi, uno splendido effetto scenografico nella più antica piazza del paese, detta piazza di “Nora”. A partire dalla piazza, la folla procederà insieme attraverso la via principale del centro storico, detta via “S. Giovanni” in onore del patrono, e giungerà fino alla platea dei “Quattro Venti”, dove si incrociano le 4 principali vie del paese, retrostante alla chiesa. Da questo punto di snodo si apriranno le “danze” lungo tutte le vie del paese, dai gruppi itineranti ai palcoscenici.
Art.3.1. Il motivo per il quale si è scelto di svolgere la manifestazione nel borgo antico di Cardile, è spiegato dal fatto che il medesimo borgo si è visto protagonista dei moti insurrezionali di fine Settecento – inizio Ottocento, in cui fu coinvolta la famiglia Riccio, a cui la nostra associazione deve il nome. Dagli atti dell’archivio di Salerno, sono stati estratti alcuni documenti che testimoniano l’attiva partecipazione ai moti cilentani del 1820-1828, di Davide, Alessandro e Licurgo Riccio. Di particolare interesse è l’atto della Gran Corte Criminale dove i testimoni confermavano la partenza dei fratelli Riccio per Napoli, dove una volta concessa la costituzione, fu consegnata la bandiera, portata in paese, nella cui piazza fu inalberata facendo gran festa.

Art.4. L’evento sarà contornato da stand gastronomici per la promozione e la valorizzazione dei prodotti della gastronomia locale, a cui saranno invitati a partecipare i paesi delle nazioni e delle regioni coinvolte mediante le pietanze tipiche dei loro borghi. Tutti gli stand gastronomici verranno collocati dalla località “Fusco” fino alla località “Tranata”. Gli spazi interessati dagli stand saranno animati dai gruppi musicali fissi ed itineranti che si alterneranno lungo tutto il percorso sopracitato.
Art. 4.1. Al fine di valorizzare il caratteristico borgo di Cardile (via S.Giovanni, via S.Rocco, via Fusco, via Ortogallo e via Vaglio), che si ramifica in una serie di archi con volta in pietra, verranno allestiti nei suoi vicoli, negli antichi “vuttari”, negli antroni dei palazzi signorili e nel frantoio baronale, mostre sulla civiltà contadina, sull’arte e l’artigianato.

Art.5. L’evento si svolgerà il 12,13 e 14 Agosto.

Titolo III
Delle modalità di partecipazione e allestimento degli stand

Art.6. Possono partecipare gli espositori che rientrano almeno in una delle seguenti categorie:
· Lavorazione ferro/pietra/legno
· Lavorazione vetro/ceramica
· Lavorazione oro/argento/pietre preziose
· Lavorazione tessuti/pellami
· Artigianato artistico
· Oggettistica/Hobbistica
· Pittura/Scultura
· Mobili /Antiquariato
· Promozione
· Prodotti tipici
· Solidarietà
· Lavori al maglio
· Mestieri antichi
· Ambiente e cultura in generale

Art.7. L’espositore dovrà iscriversi inoltrando domanda, mediante la compilazione del “Modulo iscrizione manifestazione” entro e non oltre il 25 luglio. La domanda può essere inoltrata mediante consegna a mano al segretario e/o cassiere.
Art.7.1. La partecipazione è onerosa e le tariffe di adesione vengono stabilite di anno in anno dal Consiglio Direttivo dell’Associazione. Per il corrente anno è stabilito quanto segue:
-stand artigianali: 60€ per tre sere, per una sera €. 25;
-stand gastronomici: 200€
-stand di promozione culturale: gratis

Art.8. Sulla domanda devono essere indicati i propri dati con autorizzazione al trattamento dei dati personali per la privacy, l’attività svolta, l’esigenza dello spazio espositivo e gli articoli che si intendono esporre. Il modulo per la domanda di partecipazione è disponibile sul sito ufficiale dell’evento (www.tarantamed.it). La domanda di partecipazione verrà esaminata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione relativamente alla concessione o no a partecipare all’evento.

Art.9. In caso affermativo, la concessione sarà comunicata al richiedente espositore il quale dovrà effettuare il versamento della quota di iscrizione entro il 2 agosto, pena esclusione.
Il pagamento della quota potrà essere effettuato nei seguenti modi:
· in contanti nelle mani del cassiere;
· tramite bonifico al numero .

Art.10. In caso di eventi imprevedibili (mancate autorizzazioni o altro), la responsabilità dell’associazione è limitata alla sola restituzione della quota anticipata dall’espositore. Nel caso d’interruzione per condizioni atmosferiche avverse o di sospensione della manifestazione dopo la sua apertura, all’espositore non compete alcun rimborso né può far valere alcun diritto.

Art.11. pietanze: max tre;

Art.12. L’espositore, pur indicando le proprie preferenze riguardo allo spazio espositivo, non ha facoltà di scegliere la propria collocazione che viene attribuita insindacabilmente dal Consiglio Direttivo dal momento dell’iscrizione.
Art.12.1. Il reperimento degli spazi espositivi è compito esclusivo del Consiglio Direttivo che si occupa del contatto diretto con i privati che intendono mettere a disposizione i loro locali.
Art.12.2. E’ fatto assoluto divieto all’espositore concordare direttamente con i privati l’assegnazione di uno spazio espositivo e in ogni caso, pena esclusione, qualsiasi eventuale esposizione su area o in locali privati che rientrino nel percorso della manifestazione, devono essere autorizzati dal Consiglio Direttivo.
Art.12.3. Ogni stand può dotarsi di impianto stereofonico, ma la musica dovrà essere tematica con la manifestazione.

Art.13. Ogni standista potrà usufruire dei seguenti servizi forniti dal Consiglio Direttivo:
a) pubblicità con manifesti, volantini, gigantografie, spot televisivi e inserzioni sui giornali;
b) 1 (uno) punto luce con lampadina e presa;
c) rivestimento esterno in corteccia d’albero per uniformità estetica;
d) animazione davanti gli stand da parte di gruppi musicali itineranti;
e) bidone e due sacchetti per l’immondizia;
f) cartello espositivo
g) cartina del paese con ubicazione di tutti gli stand
Art.13.1. Maggiori necessità di energia elettrica devono essere segnalate sul modulo di iscrizione ed essere direttamente concordate con l’organizzazione.
Art.13.2. Ogni espositore dove dotarsi del materiale logistico (luci, cavalletti, tavoli, prese, prolunghe, ecc…) per poter svolgere la manifestazione e ne sarà il diretto responsabile.
Art.13.3. L’allestimento dello stand è a carico esclusivo dell’espositore che, previo appuntamento, ha la possibilità di visionare lo spazio espositivo a lui assegnato.
Art.13.4. E’ vietata ogni forma di pubblicità o promozione al di fuori del proprio spazio espositivo evitando affissioni di segnali o cartelli lungo il percorso per deviare il flusso pedonale.La pubblicità su internet è permessa solo per promuovere l’intero evento e non il singolo stand.
Art.13.5. È fatto divieto ai partecipanti di esporre prodotti diversi da quelli autorizzati.
Art.13.6. I partecipanti non possono occupare superficie maggiore o diversa da quella espressamente assegnata, né occupare, anche con piccole sporgenze, spazi comuni riservati al transito, se non espressamente autorizzati.
Art.13.7. E’ d’obbligo il massimo rispetto degli spazi e dei locali occupati; in particolare non si possono eseguire opere permanenti in occasione dell’utilizzo dei locali e degli spazi espositivi. Gli stessi devono essere riconsegnati nelle medesime condizioni in cui vengono trovati.
Art.13.8. L’espositore ha l’obbligo di tenere pulito lo spazio occupato e, al termine dell’occupazione, deve raccogliere i rifiuti, chiuderli accuratamente in sacchetti a perdere e depositarli nei contenitori e nei luoghi prescritti per la raccolta differenziata.
Art.13.9. Lo spazio assegnato non deve rimanere incustodito ed ogni artigiano è responsabile delle proprie opere e di eventuali danni causati a terzi e/o agli stabili. Il Consiglio Direttivo declina ogni responsabilità in caso di furti e/o danneggiamenti del materiale esposto.
Art. 13.10. È vietato concedere o dividere il proprio spazio con altri espositori, salvo autorizzazione da parte del Consiglio Direttivo.
Art. 13.11. E’ assolutamente vietato pubblicizzare tramite social network il proprio stand, ma la pubblicità con tali mezzi di comunicazione è ammessa solo per pubblicizzare l’intera manifestazione “TarantaMed”;

Art.14. L’Associazione, pur impegnandosi a curare nel migliore dei modi ogni aspetto organizzativo della manifestazione, non assume alcuna responsabilità per danni causati a persone e/o a cose. Di conseguenza non verranno risarciti danni derivati da furti, incendi, fulmini, tempeste, esplosioni, irruzioni o infiltrazioni d’acqua, pioggia, incidenti di qualsiasi natura o da altre cause sia all’interno che nelle adiacenze del percorso. L’espositore è responsabile per tutti i danni eventualmente causati alle strutture, impianti, suppellettili, ecc. dei locali dove avviene l’esposizione.

Art. 15. Logistica e trasporti. Le aree di parcheggio sono definite dal CdA in sinergia e collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Polizia Locale. Le aree sono indicate da apposita segnaletica e possono essere anche a pagamento se dotate di servizi di informazione e posteggiatori. L’ammontare del pagamento è deciso dal CdA il quale può assegnare la gestione dei parcheggi anche ad associazioni od organizzazioni.
Nelle vie interessate alla manifestazione il traffico è limitato con apposita ordinanza emessa dall’ufficio comunale competente su indicazione del comitato organizzatore.

>>> Scarica il modulo di partecipazione

>>> Compila il modulo online

Contatti

Associazione Culturale e Sportiva
"Martiri Riccio"
Piazzale "Martiri Riccio" snc
84056 - Cardile di Gioi (Sa)
P.iva: 04022430658
Email: info@tarantamed.it
Tel. +39 349 2442983


Presidente Antonio De Marco
email: antoniodemarco@tarantamed.it
cell. +39 340 6466405
Segretario Carmine Rizzo
email: carminerizzo@tarantamed.it
cell. +39 349 3223893
Responsabile marketing Giovanni Rizzo
email: giovannirizzo@tarantamed.it

Count per Day

  • 10856Totale visitatori:
  • 0Oggi:
  • 0Utenti attualmente in linea:
Copyright TarantaMed. Associazione Culturale e Sportiva "Martiri Riccio" - Cardile di Gioi (Sa) | P.iva: 04022430658 | Cookie Policy